RSS
 

Senza pace

24 nov 8.07

La penisola coreana vive senza pace tra le continue provocazioni e i ricatti del regime di Pyongyang, riluttante a rispettare gli obblighi internazionali.  L’armistizio di Panmunjon sottoscritto il 27 luglio 1953 da Corea del Nord, Repubblica popolare cinese e Nazioni Unite — e che prende il nome dal villaggio lungo il 38° parallelo dove avvenne la firma —  pose fine alla fase acuta del conflitto scoppiato nella penisola nel 1950, ad appena pochi anni dalla conclusione del  secondo conflitto mondiale, e nel tempo trasformatosi in una guerra di posizione. Da allora tra i due contendenti non è mai stata vera pace e non è mai stato siglato un trattato definitivo. Sono stati questi decenni sempre sul filo del conflitto, segnati da tensioni,  scontri e rivendicazioni (riguardo la linea delle acque territoriali sul mar Giallo, ad esempio). La via maestra che potrebbe portare a una vera distensione e al disarmo nucleare della penisola  è stata indicata dai colloqui a sei tra le due Coree, Stati Uniti, Giappone, Russia e Cina. Le trattative sono state sospese nel 2009 e anche sulla loro ripresa incombe l’atteggiamento ricattatorio di Pyongyang che condiziona la sua partecipazioni a nuove concessioni della comunità internazionale.  (giuseppe m. petrone)

Be Sociable, Share!

 
-->